venerdì 31 ottobre 2014

Biscotti alle Castagne

 
Quando ero bambina questi erano i giorni, per tradizione, in cui ci si riuniva con la famiglia per la merenda. Intorno ad un tavolo, vicino alla stufa, tutti prendevano posto aspettando le caldarroste.
Fuori, la nebbia soffice e umida, ma il freddo non ancora pungente.
Un fuoco scoppiettante e la pentola annerita, e quelle castagne, raccolte nel bosco vicino, che a poco a poco perdevano la buccia scoprendosi sempre più bianche.
Pronte. Calde. Arrostite.
Le ci avvolgeva nella carta di giornale per non far perdere calore, e le si portava in tavola.
Ed era subito festa.
 
Oggi non vi lascio ricette di caldarroste, però. Ma dei biscotti semplicissimi e deliziosi con la farina di castagne che ben si accompagnano ad una bella tazza fumante.
 
Have a happy Halloween time!
 
 
La Ricetta...
 

lunedì 27 ottobre 2014

Pumpkin bread with Indian Saffron


Oggi si parla di spezie... La Curcuma

La Curcuma, nota anche come Zafferano Indiano, e' una spezia proveniente dall’India che presenta notevoli proprietà benefiche tanto che in oriente è considerata un vero e proprio antibiotico naturale per le sue proprietà curative. E’ antisettico, antinfiammatorio, antiossidante.

E' la componente principale del Curry, insieme a Coriandolo, Cannella, Peperoncino, Garofano, Noce moscata, Zenzero.

La sua radice assomiglia a quella dello zenzero, il suo colore e il suo profumo a quelli dello zafferano.
La curcuma longa appartiene alla famiglia delle zingiberacee. È una pianta alta circa un metro dalle grandi foglie verdi, originaria dell'Asia. La si trova anche dal fioraio, come graziosa pianta ornamentale.

Nonostante sia abbastanza piccante, il suo sapore resta comunque delicato.
È l'ideale per accompagnare ragù di carne, pesce e frutti di mare, ma anche alcune verdure, come il cavolfiore, le patate o le melanzane.
 
La curcuma ha un ruolo essenziale durante alcuni riti induisti: dalla nascita al matrimonio è simbolo di fortuna. Si dice inoltre, che sia anche un antidoto contro i morsi del cobra.
Se in Asia viene utilizzata per colorare i
vestiti dei monaci buddisti o dei saggi induisti, in occidente la curcuma viene utilizzata in ambito industriale come colorante alimentare (curcumina).

Io ho scoperto questa spezia da poco, me l'hanno portata dalla Turchia e l'ho subito utilizzata, aggiungendone un po' all'impasto di questo pane alla zucca. Il suo sapore non è invasivo, usata così.
Ma dopo tante informazioni, vi lascio a questi paninetti: a forma di zucca sono perfetti per le merende dei bimbi in questi giorni...

 

La Ricetta...

Tratta dal bellissimo sito di Misya, e rifatta tale e quale.


 
Ingredienti:
- Farina bianca 250gr “0”
- Farina manitoba 250 gr
- Zucca 300gr polpa cotta e ridotta a purea
- Lievito 1 cubetto
- Sale 2 cucchiaini
- Latte tiepido 250ml
- Olio evo 2 cucchiai
- curcuma mezzo cucchiaio

 
 
Procedimento:

Tagliare la zucca a cubetti e infornare a 180° gradi per 30 minuti su una teglia da forno ricoperta da carta da forno.
Una volta che la zucca è cotta, passarla al mixer o al passa verdure da ridurla in purea.
Da parte scaldare, da intiepidirlo appena, 100ml di latte e sciogliere il lievito.
Su una spianatoia come da consueto mettere le farine mescolate, aprire a fontana e mettere al centro la purea di zucca e iniziare a impastare unendo il latte con il lievito
Man mano che si impasta aggiungere il restante latte in cui avremo sciolto il sale.
Impastare fino a fare un panetto bello morbido e liscio e che abbia ben assorbito tutti gli ingredienti.
Mettere a lievitare sotto un canovaccio fino al raddoppio.
Poi una volta raddoppiato l’impasto l’ho diviso in pagnottelle da 100gr.
    SE VOLETE FARE LA FORMA DI ZUCCA :
Ogni pagnottella va legata come un caciocavallo. Fare 8 giri di spago almeno.
Lasciare che riprende la lievitazione per un altra mezz’ora su carta da forno gia sulla teglia che userete per cuocerli.
Intanto accendere il forno a 180 gradi per 15/20 minuti.
Non è obbligatoria la forma alla zucca, potete fare anche delle semplici pagnottelle oppure un unica pagnotta alla zucca.



Con questa ricetta partecipo alla raccolta "Spazio alle spezie!" della Baita dei Dolci


  
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...